bonus.ch pubblica i premi malattia provvisori: aumenti in vista!

bonus.ch, il portale di comparazione, pubblica oggi i primi premi provvisori delle assicurazioni malattia per il 2015. Confermate le recenti previsioni di santésuisse: il rialzo medio dei premi sarà nettamente superiore all'aumento dello scorso anno.

18.08.2014 07:36

bonus.ch pubblica i premi malattia provvisori: aumenti in vista!I premi 2015 degli assicuratori malattia svizzeri sono attualmente in esame presso l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Alla convalida finale mancano ancora alcune settimane. Gli utenti del web possono però già farsi un'idea della tendenza generale consultando una parte dei premi provvisori, forniti dagli assicuratori, sul comparatore bonus.ch. Altre comunicazioni in merito saranno pubblicate regolarmente fino a fine settembre.

In base ad una prima analisi effettuata su più di 50'000 premi provvisori, il rialzo medio dei premi oscillerà tra il 4.5% e il 6.5%. Se per un certo numero di compagnie si prevede un aumento piuttosto moderato, dell'ordine del 3%, altri assicurati subiranno rialzi di oltre il 7%. Più colpiti dagli aumenti, rispetto al modello tradizionale, i modelli assicurativi alternativi (medico di famiglia, rete di cure...). Per quanto concerne le franchigie di giovani adulti e adulti, si rileva che più la franchigia a opzione è elevata, maggiore è l'aumento. A livello regionale, la Svizzera tedesca è l'area maggiormente soggetta all'aumento dei premi, mentre – come l'anno passato – i cantoni romandi subiscono rialzi meno importanti. La stessa tendenza si rileva quest'anno per il Ticino.

Un fatto di rilievo : quest'anno, la pubblicazione definitiva dei premi e le comunicazioni di informazioni e statistiche sugli aumenti effettivi avranno luogo nel contesto, particolarmente delicato, riguardante il dibattito sulla cassa unica, a pochissimi giorni dalla votazione. Una concomitanza temporale che non mancherà di fornire argomenti ai diversi partiti politici e mass media nelle campagne informative previste. Le prime stime in merito al rialzo medio dei premi saranno certamente un argomento forte per i sostenitori della cassa unica, che chiameranno prevedibilmente in causa gli aumenti annuali dei premi delle casse malati. I dati, tuttavia, dimostrano che i premi coprono le prestazioni. Così com'è attualmente presentata, la cassa unica non è dunque la soluzione alla questione dell'evoluzione dei costi sanitari. Per i protagonisti del dibattito, e dunque anche per gli assicurati, si prospetta inevitabilmente l'interrogazione di fondo: a quale prezzo siamo disposti a mantenere il sistema sanitario svizzero, riconosciuto come uno dei migliori al mondo?

Il comparatore bonus.ch offre uno strumento che offre a tutti gli assicurati la libertà di scelta. Ogni utente ha la possibilità di indirizzarsi all'assicuratore che offre i premi più attrattivi, di scegliere quale sarà la sua partecipazione ai costi selezionando una franchigia più o meno elevata, oppure di adottare un modello assicurativo alternativo per risparmiare ancora di più sui premi. Se la cassa malati unica dovesse essere accettata, gli assicurati non godranno più di una tale libertà di scelta, trovandosi nell'impossibilità di avere un qualsiasi impatto sul premio malattia da pagare!

Comparatore dei premi malattia

Per maggiori informazioni:

bonus.ch SA
Patrick Ducret
Direttore
Avenue de Beaulieu 33
1004 Losanna
021.312.55.91
ducret(a)bonus.ch

Losanna, 18 agosto 2014

Altre notizie

Confronto dei premi malattia

Confronto dei premi malattia

La sua cassa malati attuale propone premi concorrenziali? Confronti facilmente e gratuitamente i premi-malattia di tutti gli assicuratori.

Confronti adesso!

Cambiare cassa malati

Cambiare cassa malati

Come pagare meno sui premi dell'assicurazione malattia {annee}? Seguite i nostri consigli per cambiare facilmente cassa malati . Scoprite con pochi click la cassa malati più adatta alle vostre esigenze!

Come cambiare?

Pubblicità

Feedback

Il confronto sul vostro sito mi è stato utile e ho deciso al volo di cambiare cassa malati